Benvenuti.. Mi chiamo Elisa, classe 1987, moglie di un marito meraviglioso, Paolo, il mio "assaggiatore di corte", figlia di due genitori splendidi, la mamma che mi ha ispirato con la sua passione nel preparare il ragù alla bolognese nei pomeriggi invernali con la condensa del vapore sulle finestre, il papà che mi ha regalato la sua dolcezza e la sua pazienza nell'assecondarmi in qualsiasi mia stramberia culinaria, facendomi i complimenti anche se il cibo non era dei migliori.

La cucina è diventata da poco una valvola di sfogo, un hobby rilassate dal quale, forse, pretendo troppo; non faccio mai la stessa ricetta due volte, sono sempre in continuo movimento nel cercare libri di cucina e sfogliarne le pagine fino ad arrivare all'ispirazione del momento. Una vera e propria passione l'ho trovata nei dolci, proprio io che ho un marito diabetico e una personale intolleranza al lattosio... buffo no? Così invento e modifico le ricette fino ad adattarle alle nostre esigenze, facendo lavorare l'immaginazione. Adoro indossare il grembiule che mi ha regalato la nonna da bambina, quando insieme preparavamo le crescentine fritte, sporcarmi di farina fino ai gomiti e poi dimenticandomi di essere sporca, me la spargo su tutta la faccia per spostarmi i ciuffi di capelli che rimangono fuori dalla coda, insomma, adoro il cibo... godiamocelo.

TIGELLE A MODO MIO: SENZA STRUTTO

Non ho nessuna intenzione di fare torto ai miei cugini romagnoli offendendo la sacra piadina che nulla ha a che vedere con le mie piccole tigelline, ma purtroppo la ricetta originale prevede lo strutto e per intolleranza ho dovuto trovare un'alternativa valida che potesse "sostituirla"; per fare in modo che l'impasto rimanga morbido ho sperimentato l'utilizzo della panna liquida, che si è rivelata un'ottima alleata... ma non voglio dilungarmi troppo, le ho preparate questa mattina perchè a cena verranno dei nostri amici con i loro due bambini ed ho pensato che fossero perfette per accontentare tutti quanti:

Ingredienti:

1 Kg di farina
500 ml di panna 
2 cubetti di lievito
sale fino

In un bicchiere con acqua calda sbricioliamo il lievito con un pizzico di zucchero che facilita la lievitazione. Io per comodità utilizzo il robot/planetaria per impastare per motivi di tempo quindi dentro la ciotola metto la farina, faccio in un angolo un buco dentro cui adagio il sale e ricopro per evitare che entri a contatto con il lievito e l'acqua che aggiungerò subito dopo e per finire la panna liquida; lascio impastare per qualche minuto, controllando che non necessiti di altra acqua nel caso sia troppo sbriciolato oppure di farina nel caso sia troppo liquido. Deposito l'impasto ottenuto in una ciotola capiente e sigillo molto bene con pellicola trasparente ed un canovaccio sopra; lascio riposare per massimo 1 h. Trascorso questo tempo mi armo di mattarello e tagliere, ricavo dall'impasto delle palline che lavorerò fino a dargli una forma il più arrotondata possibile; scaldo una piastra sul fuoco e le metto a cuocere fino a che non saranno dorate da entrambi i lati. Ecco il risultato:
Non servirebbe dirlo, ma mi piace ricordare che, ovviamente sono buone con qualsiasi cosa, salata con prosciutto e formaggio, ma non dimenticate anche il dolce, le avete mai assaggiate con la nutella??? Provatele....

Bon Appetit!

13 commenti:

Patrizia ha detto...

Buone le tigelle...con il salato o con il dolce sono sempre una vera squisitezza e le tue sono proprio perfette!! Un bacione...

Elisa ha detto...

Grazie Patrizia sei sempre gentilissima, stasera con affettati, formaggio e cioccolata. :)

un papero in cucina ha detto...

boonneeeeeeee le tigelle e ppi ti sn venute ache bene sai?? davvero.. complimenti :)

Elisa ha detto...

Ciao Ale, che bello sentirti di nuovo, ora che ho più tempo posso riprendere i contatti e sbirciare nei vostri blog.
A presto
Elisa

Le Ricette di Tina ha detto...

ciao tesoro buonasera..ma sai ke nn avevo mai provato con la panna?mi dici che tipo usi?quella da cucina?voglio provarle!!!fammi sapere grazie.un bacione

Le Ricette di Tina ha detto...

mi son dimenticata di farti i complimenti per lo sfondo del blog è davvero bellllissssiiiimoooo.bravaaaa

Claudia ha detto...

Ciao.. grazie del commento al mio blog... queste tigelle non le conoscevo.. devono essere ottime.. così gonfie... Torna a trovarmi.. mi farebbe piacere!!!!! smackk

Elisa ha detto...

Ciao Tina grazie mille, ogni tanto mi piace cambiare. La panna che uso è quella liquida per dolci.
Un bacio

Claudia: grazie a te per essere passata dal mio blog, tornerò a trovarti sicuramente.
Ciao

Passiflora ha detto...

la panna! davvero curioso esperimento, mi sembra perfettamente riuscito, brava! buonissime le tigelline, con la crescenza o il prosciutto yum

Le Ricette di Tina ha detto...

graziee proverò.un bacione

recetasverocava ha detto...

Acabo de conocer tu blog de casualidad y tienes unas recetas que em han encantado!! asi que aqui me quedo de seguidora y te copio algunas, gracias por compartirlas y espero verte pronto y quieras tambien ser seguidora de el mio si te gusta mi blog!! un besin

Elisa ha detto...

Ciao, ma che bello, recetasverocava sei la benvenuta e ricambierò al più presto il tuo favore.
Un saluto
Elisa

Le Ricette di Tina ha detto...

fatte e pubblicate!!!grazie mille son fantastiche!!!buona giornata

Posta un commento

Cari amici, grazie per essere passati nel mio piccolo blog, se volete lasciatemi dei commenti e suggerimenti per migliorare sempre di più.
Grazie
Elisa