Benvenuti.. Mi chiamo Elisa, classe 1987, moglie di un marito meraviglioso, Paolo, il mio "assaggiatore di corte", figlia di due genitori splendidi, la mamma che mi ha ispirato con la sua passione nel preparare il ragù alla bolognese nei pomeriggi invernali con la condensa del vapore sulle finestre, il papà che mi ha regalato la sua dolcezza e la sua pazienza nell'assecondarmi in qualsiasi mia stramberia culinaria, facendomi i complimenti anche se il cibo non era dei migliori.

La cucina è diventata da poco una valvola di sfogo, un hobby rilassate dal quale, forse, pretendo troppo; non faccio mai la stessa ricetta due volte, sono sempre in continuo movimento nel cercare libri di cucina e sfogliarne le pagine fino ad arrivare all'ispirazione del momento. Una vera e propria passione l'ho trovata nei dolci, proprio io che ho un marito diabetico e una personale intolleranza al lattosio... buffo no? Così invento e modifico le ricette fino ad adattarle alle nostre esigenze, facendo lavorare l'immaginazione. Adoro indossare il grembiule che mi ha regalato la nonna da bambina, quando insieme preparavamo le crescentine fritte, sporcarmi di farina fino ai gomiti e poi dimenticandomi di essere sporca, me la spargo su tutta la faccia per spostarmi i ciuffi di capelli che rimangono fuori dalla coda, insomma, adoro il cibo... godiamocelo.

TACCHINO AL SUGO

Settembre è arrivato e in automatico entrano nei miei pensieri le foglie che cadono, l'uva che tra un pò papà vendemmierà, le castagne che non vedo l'ora di arrostire e tutti i colori che esplodono prepotenti... lo so che la stagione ricorda ancora l'estate che per molti non è ancora finita, ma sarà che ormai le ferie sono finite e che nonostante tutto ho voglia di passeggiare in un viale di alberi carichi di foglie arancioni, come nel film Autumn in New York (decisamente triste), che ormai l'ho lasciata alle spalle e guardo in avanti; come il piatto che lascio oggi, decisamente poco estivo e più adatto a giornate uggiose e fresche in cui qualcosa di caldo nel piatto e nello stesso tempo appetitoso non guasta all'umore.

Ingredienti:

petto di tacchino
sale q.b.
aglio q.b.
rosmarino - rametti interi
sugo di pomodoro q.b.
olio q.b.

In un padellino antiaderente aggiungere un filo di olio e far cuocere a fuoco molto debole il tacchino, che avremmo "massaggiato" in precedenza con sale, aglio tagliato finemente e rosmarino sminuzzato; verso metà cottura aggiungiamo il sugo di pomodoro e dei rametti di rosmarino interi; copriamo il tutto con il coperchio ed ultimiamo la cottura.

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici, grazie per essere passati nel mio piccolo blog, se volete lasciatemi dei commenti e suggerimenti per migliorare sempre di più.
Grazie
Elisa