Benvenuti.. Mi chiamo Elisa, classe 1987, moglie di un marito meraviglioso, Paolo, il mio "assaggiatore di corte", figlia di due genitori splendidi, la mamma che mi ha ispirato con la sua passione nel preparare il ragù alla bolognese nei pomeriggi invernali con la condensa del vapore sulle finestre, il papà che mi ha regalato la sua dolcezza e la sua pazienza nell'assecondarmi in qualsiasi mia stramberia culinaria, facendomi i complimenti anche se il cibo non era dei migliori.

La cucina è diventata da poco una valvola di sfogo, un hobby rilassate dal quale, forse, pretendo troppo; non faccio mai la stessa ricetta due volte, sono sempre in continuo movimento nel cercare libri di cucina e sfogliarne le pagine fino ad arrivare all'ispirazione del momento. Una vera e propria passione l'ho trovata nei dolci, proprio io che ho un marito diabetico e una personale intolleranza al lattosio... buffo no? Così invento e modifico le ricette fino ad adattarle alle nostre esigenze, facendo lavorare l'immaginazione. Adoro indossare il grembiule che mi ha regalato la nonna da bambina, quando insieme preparavamo le crescentine fritte, sporcarmi di farina fino ai gomiti e poi dimenticandomi di essere sporca, me la spargo su tutta la faccia per spostarmi i ciuffi di capelli che rimangono fuori dalla coda, insomma, adoro il cibo... godiamocelo.

MILLEFOGLIE PER LA BANDA

Come anticipato nei giorni scorsi, il 17 marzo l'ho passato in compagnia della banda municipale di Medicina, dove Paolo suona le percussioni, si sono trovati tutti a mangiare a pranzo visto che avevano un concerto alla mattina e un servizio subito dopo pranzo, così mi è stato chiesto di portare il dolce; avevo in programma da tempo di sperimentare una millefoglie e quale migliore occasione di questa per cimentarmi nell'impresa?? avrei anche avuto il parere di tante persone obiettive e non di parte come al solito.

Ingredienti:
2 rotoli di pasta sfoglia
CREMA CHANTILLY
4 tuorli
1/2 litro di latte
200 gr di zucchero
250 ml di panna liquida per dolci

bignè da riempire
zucchero a velo
cacao 20 gr

Mettere la pasta sfoglia in forno a cuocere 180° per 15 minuti, buttarci una manciata di zucchero per dolcificarla leggermente.
In un tegame portare a bollore il latte, a parte sbattere i 4 tuorli con lo zucchero e quando il latte sarà sufficientemente caldo unire i due composti e con una frusta amalgamare il tutto molto bene continuando a mescolare finchè la crema non si sarà addensata; togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Montare la panna  e aggiungere una metà alla crema ormai fredda. Su un vassoio stendere uno strato di pasta sfoglia, creare uno strato di crema abbondante, sovrapporre il secondo strato di pasta sfoglia e con la crema rimasta rivestire tutti i bordi della torta e adagiarvi sopra della pasta sfoglia a briciole. Dividiamo la panna rimasta in due ciotole separate, lasciamo in naturalezza quella bianca e nell'altra ciotola amalgameremo il cacao rendendolo di un colore scuro che farà contrasto col bianco. Riempiamo con una siringa da pasticceria i bignè, adagiamoli sulla torta a piacere e spolverizziamo con zucchero a velo; con la panna rimasta creiamo delle decorazioni sulla superficie della torta rimasta, possiamo fare degli spumini, delle righe, insomma sbizzarriamoci.
Ecco il risultato che ho ottenuto ed i commenti sono stati tutti positivi.

Consiglio: se potete mettetela in freezer per un paio di ore in modo che la crema e la panna si solidifichino un poco altrimenti rischiate lo spatascio della farcitura.


Bon Appetit!

8 commenti:

Marcella ha detto...

E' proprio bella! Avrai fatto un figurone?
Brava!
Buona Domenica
Marcella

babbà ha detto...

Ciao Elisa, cerco di essere obbiettivo come dici e non in parte sperando da parte tua che accetti i miei consigli???La torta che hai fatto e bellissima sembra una torta diplomatica!!Se mi seguresti davvero come seguo te..vedresti nelle mie ricette tutti i consigli che trascrivo..come per esempio la pasta sfoglia che hai comprato la potevi comprare già bella e pronta..la vendono nei negozi di articoli di pasticceria..qui a Napoli ci sono non so li da te e le trovi di tutte le misure e ti dico in verità che sono eccellenti. Oltre a questo dici di mettere in frizer la torta perchè avviene lo spatascio della crema??Inanzitutto le torte non si mettono in frizer ma in un abbattitore dove il processo di solidifazione avviene subito e di consequenza la millefogli non rischia di inumidirsi..quindi è preferibile metterla al fresco in un buon frigo non frost ma tutto questo lo si fa..maggiormente quando fa caldo. Se tu avresti fatto la crema pasticcera con la farina e non una crema inglese che è molto più delicata lo spatascio non avverrebbe, la crema che hai fatto tu deve essere fatta in modo inverso cioè più panna ben montata e molto meno crema inglese, questa e la crema come dici tu CHANTILLY..ma quella vera è fatta di solo panna fresca zuccherata a piacere e la ciotola in acciaio va posta sopra del ghiaccio quando la monti e va mangiata in breve..se invece metti dell'additivo si mantiene più a lungo. Spero che mi hai capito è fai buon uso dei miei consigli. Cerca di seguirmi è trai da me tutti questi piccoli accorgimenti...non sono assolutamente il tuo maestro..sono solo un amico che cerca in modo molto umile di regalarti la mia esperienza casalinga. Comunque ti faccio i complimenti meritatissimi per questa stupenda torta..BRAVA!!!!!CON AFFETTO SINCERO E STIMA TI SALUTO DICENDOTI CHE HAI UNA BUONA MANO..COME SI DICE IN PASTICCERIA..E CERCA DI CARPIRE I CONSIGLI E VEDRAI COME LE TUE TORTE TI VERRANNO MERAVIGLIOSAMENTE BELLE!!!!CIAOOOOOOOO!!!!BABBà.

Ely ha detto...

ammazza che spettacolo! Elisa bravissima! baci

Patrizia ha detto...

Veramente deliziosa...degna della banda municipale!!! Un bacio...

Elisa ha detto...

Ciao Babbà, certo che accetto i consigli, soprattutto perchè ho cominciato da pochi mesi a fare torte quindi parto veramente da zero; purtroppo non ho molto tempo da dedicare al blog e di conseguenza anche a quelli a cui sono iscritta perchè fra due mesi mi sposo e sono sommersa di cose da fare, spero e mi impegnerò per seguire più assiduamente e regolarmente con i tempi giusti tutti i miei amici blogger.

Erica ha detto...

faccio miei anche io i consigli di babbà ^_^
però faccio anche mille complimenti anche a te per la bellissima torta ;)

un papero in cucina ha detto...

guarda sincermante la sfoglia coem la fai te viene meglio che quella già pronta :D testimonio :D
per la chantilly è vero l'originale sarebbe solo panna montata con zucchero a velo su terrina ghiacciata, ma molto chiamano chantilly il misto quindi neinte paura :D
e poi... nn si disfa in frigo e siccome un abbattitore non ce l'abbiamo mettila mezzora in freezer massimo (si deve raffreddare a basta) e poi passala in frigo.. ho mia mamma cuoca e mi ha inseganto questo trucco.. per il resto è FAVOLOSA e la provo fare simile questo fine settimana :D e in bocca al lupo per il amtrimonio e tutti i preparativi.. quando avrai tempo noi siamo sempre qui ad aspettarti..

un bacione

Sgt.Pepper ha detto...

che bella torta!!!!
e poi chissà che buona!!!!
complimenti
a presto,
ciaoooooooooooooooooooooooo

Posta un commento

Cari amici, grazie per essere passati nel mio piccolo blog, se volete lasciatemi dei commenti e suggerimenti per migliorare sempre di più.
Grazie
Elisa