Benvenuti.. Mi chiamo Elisa, classe 1987, moglie di un marito meraviglioso, Paolo, il mio "assaggiatore di corte", figlia di due genitori splendidi, la mamma che mi ha ispirato con la sua passione nel preparare il ragù alla bolognese nei pomeriggi invernali con la condensa del vapore sulle finestre, il papà che mi ha regalato la sua dolcezza e la sua pazienza nell'assecondarmi in qualsiasi mia stramberia culinaria, facendomi i complimenti anche se il cibo non era dei migliori.

La cucina è diventata da poco una valvola di sfogo, un hobby rilassate dal quale, forse, pretendo troppo; non faccio mai la stessa ricetta due volte, sono sempre in continuo movimento nel cercare libri di cucina e sfogliarne le pagine fino ad arrivare all'ispirazione del momento. Una vera e propria passione l'ho trovata nei dolci, proprio io che ho un marito diabetico e una personale intolleranza al lattosio... buffo no? Così invento e modifico le ricette fino ad adattarle alle nostre esigenze, facendo lavorare l'immaginazione. Adoro indossare il grembiule che mi ha regalato la nonna da bambina, quando insieme preparavamo le crescentine fritte, sporcarmi di farina fino ai gomiti e poi dimenticandomi di essere sporca, me la spargo su tutta la faccia per spostarmi i ciuffi di capelli che rimangono fuori dalla coda, insomma, adoro il cibo... godiamocelo.

SCALOPPINE AL LIMONE

Oggi voglio proporvi un cult dei piatti preparati al volo, i classici che si fanno quando in casa hai poco e niente, quando arrivano ospiti improvvisi e sai che gradiranno questo piatto: Le scaloppine.
Io le adoro praticamente in tutte le "salse", con i funghi, ai carciofi, ma la scaloppina in casa mia nasce al limone.

Ingredienti: x 4
8 fettine di lombo
100 gr di burro
farina q.b.
succo di 3 limoni
sale q.b.

Io mi faccio già preparare le bistecche di lombo dal macellaio, a casa provvedo solo a togliere il grasso in eccedenza. In una padella antiaderente molto capiente, faccio sciogliere il burro, nel frattempo passo da entrambi i lati le mie fettine di carne nella farina e le metterò a cuocere con il burro; quando saranno ben rosolate, aggiungo a piacere il sale, io uso sempre quello con gli odori, e chiudo il coperchio facendole dorare molto bene. Durante la cottura, le girerò diverse volte facendo attenzione a non rompere la crosticina che si formerà grazie alla farina; verso la fine spargerò su tutta la carne, il succo di 3 limoni, le tolgo dal fuoco e le servo subito in tavola calde e croccanti.
Bon Appetit...

7 commenti:

valerioscialla ha detto...

Io adoro le scaloppine, le mangio in qualsiasi modo , anche se devo ammettere che le mie preferite sono quelle al marsala

paolo ha detto...

sono buone e ne mangio sempre a quintali!

Federica ha detto...

E'uno dei pochi modi in cui anch'io mangio la carne volentieri. Delicatissime.

Innamoratincucina ha detto...

Ciao, bel blog, da oggi ti seguiamo! Che buone queste scaloppine!

Elisa ha detto...

Ciao, benvenuti sul mio blog.

stefy ha detto...

Golosissime queste scaloppine......ecco cosa potrei cucinare stasera.......baciuzzi la stefy

Angela ha detto...

queste mi piacciono davvero tanto :)

Posta un commento

Cari amici, grazie per essere passati nel mio piccolo blog, se volete lasciatemi dei commenti e suggerimenti per migliorare sempre di più.
Grazie
Elisa