Benvenuti.. Mi chiamo Elisa, classe 1987, moglie di un marito meraviglioso, Paolo, il mio "assaggiatore di corte", figlia di due genitori splendidi, la mamma che mi ha ispirato con la sua passione nel preparare il ragù alla bolognese nei pomeriggi invernali con la condensa del vapore sulle finestre, il papà che mi ha regalato la sua dolcezza e la sua pazienza nell'assecondarmi in qualsiasi mia stramberia culinaria, facendomi i complimenti anche se il cibo non era dei migliori.

La cucina è diventata da poco una valvola di sfogo, un hobby rilassate dal quale, forse, pretendo troppo; non faccio mai la stessa ricetta due volte, sono sempre in continuo movimento nel cercare libri di cucina e sfogliarne le pagine fino ad arrivare all'ispirazione del momento. Una vera e propria passione l'ho trovata nei dolci, proprio io che ho un marito diabetico e una personale intolleranza al lattosio... buffo no? Così invento e modifico le ricette fino ad adattarle alle nostre esigenze, facendo lavorare l'immaginazione. Adoro indossare il grembiule che mi ha regalato la nonna da bambina, quando insieme preparavamo le crescentine fritte, sporcarmi di farina fino ai gomiti e poi dimenticandomi di essere sporca, me la spargo su tutta la faccia per spostarmi i ciuffi di capelli che rimangono fuori dalla coda, insomma, adoro il cibo... godiamocelo.

RED VELVET

Fino a poche settimane fa non ero a conoscenza dell'esistenza di questa torta, direi..... poco leggera, ma non appena l'ho vista ho detto: - La devo provare assolutamente! E così mouse in mano sono partita alla ricerca della ricetta sul web, si perchè, questa è una torta che più americana di così non si può, sarebbe felice la mia amica FunandFood che spero la veda. :-)

Ecco la ricetta che mi è piaciuta di più un pò rivisitata da me:

IMPASTO:
90 gr di albumi
colorante rosso (io ho usato un tubetto piccolino che ho trovato in una pasticceria)
200 gr di farina
200 gr di zucchero
una bustina di lievito per dolci
cacao (da 8 a 20 gr a seconda dell'aroma e del colore che volete ottenere)
un pizzico di sale
58 gr di olio di semi di arachide
58 gr di burro
121 gr di buttermilk (introvabile in Italia, quindi 120 ml di latte con 120 ml di yogurt bianco intero)

Mescolate l'albume con il colorante, mi raccomando non montate il composto deve essere solo schiumoso. In una ciotola, setacciate insieme la farina, lo zucchero, il lievito, il cacao e il sale. Miscelate il burro con l'olio; aggiungete poi gli ingredienti secchi e il latte con lo yogurt. Mescolate molto bene, aumentate la velocità per dare corpo all'impasto. Aggiungere la mistura di albume in due volte, mescolando a media velocità
Mettete l'impasto in una tortiera di 18-20 cm infornate per 45 min a 175°.

RIPIENO E GLASSA:

360 ml di panna da montare
250 gr di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
250 gr di mascarpone
Vanillina
125 gr di zucchero a velo

Lavorate il mascarpone  con il formaggio, aggiungiamo lo zucchero a velo ed infine la vanillina. In un'altra ciotola, montiamo la panna ben soda e aggiungiamo con una spatola i formaggi (con movimenti dal basso verso l'alto per non smontarli).

Tagliate la torta orizzontalmente e farcitela con parte del ripieno ottenuto.
Ricopritela con il rimanente ripieno e a questo punto potete sbizzarrirvi con la fantasia per la decorazione.
Io per esempio, ho conservato una piccola parte dell'impasto cotto e sbiriciolato da mettere come contorno della torta sia sopra che sotto e questo è il risultato; devo essere sincera, non è venuta come volevo esteticamente, e sinceramente non l'ho neanche assaggiata perchè l'ho portata ai miei futuri suoceri, che però mi hanno fatto i complimenti, quindi sarà buona?



9 commenti:

valerioscialla ha detto...

una vera goduria!!! Complimenti una torta davvero buonissima

Caterina ha detto...

Anche io ho scoperto questa torta solo pochi mesi fa! E potrebbe essere un'idea per il compleanno del mio papà, il 14 febbraio! :-)

Elisa ha detto...

Ma dai? Davvero, io la faccio per il compleanno della mia mamma il 13 febbraio..... Grande Tatina.....

un papero in cucina ha detto...

gnam :) complimenti :D

I fiori di loto ha detto...

questa torta mi ha portato qua nel tuo blog !! è divina!!! complimenti.
Se vuoi passare a trovarmi mi farebbe molto piacere.. Paola

FunAndFood ha detto...

Come potevo perdermela??? Grazie anche per il premio, adesso sono a casa influenzata, appena sto un pochino meglio adempio alle regole dell'Award!!!
Bacioni e a presto...ti avverto appena stylisho qualche blog!!! Buona giornata
PS: questa torta NON può non essere buona!!!!

Elisa ha detto...

No, mi dispiace, ti faccio tanti auguri di una pronta guarigione, il mio ragazzo si è ammalato due volte in un mese, io son qui che tocco ferro.

FunAndFood ha detto...

Grazie, è il periodo influenzale per eccellenza... Ho comunque dovuto impastare oggi per non uscire di casa a prendere il pane... Sai che con tutti i blog ben curati ed interessanti che ci sono ho difficoltà a scegliere i 10? =)

Elisa ha detto...

Eh già sono non tanti, tantissimi, non credevo quando mi sono imbattuta in questa avventura, scegliere è dura, me ne sto accorgendo con la mia rubrica "La ricetta del mese", anzi adesso vado a spiegarla meglio, altrimenti nessuno mi manda la ricetta.

Posta un commento

Cari amici, grazie per essere passati nel mio piccolo blog, se volete lasciatemi dei commenti e suggerimenti per migliorare sempre di più.
Grazie
Elisa