Benvenuti.. Mi chiamo Elisa, classe 1987, moglie di un marito meraviglioso, Paolo, il mio "assaggiatore di corte", figlia di due genitori splendidi, la mamma che mi ha ispirato con la sua passione nel preparare il ragù alla bolognese nei pomeriggi invernali con la condensa del vapore sulle finestre, il papà che mi ha regalato la sua dolcezza e la sua pazienza nell'assecondarmi in qualsiasi mia stramberia culinaria, facendomi i complimenti anche se il cibo non era dei migliori.

La cucina è diventata da poco una valvola di sfogo, un hobby rilassate dal quale, forse, pretendo troppo; non faccio mai la stessa ricetta due volte, sono sempre in continuo movimento nel cercare libri di cucina e sfogliarne le pagine fino ad arrivare all'ispirazione del momento. Una vera e propria passione l'ho trovata nei dolci, proprio io che ho un marito diabetico e una personale intolleranza al lattosio... buffo no? Così invento e modifico le ricette fino ad adattarle alle nostre esigenze, facendo lavorare l'immaginazione. Adoro indossare il grembiule che mi ha regalato la nonna da bambina, quando insieme preparavamo le crescentine fritte, sporcarmi di farina fino ai gomiti e poi dimenticandomi di essere sporca, me la spargo su tutta la faccia per spostarmi i ciuffi di capelli che rimangono fuori dalla coda, insomma, adoro il cibo... godiamocelo.

RISOTTO ALLO ZAFFERANO: diabete ok

Ieri a pranzo ci siamo trovati io ed il mio ragazzo a chiederci: Cosa facciamo oggi da mangiare?
Visto che in questo periodo mi piacciono particolarmente i risotti e visto che aveva avuto successo per il pranzo del suo compleanno, ho deciso di riproporgli il risotto alla milanese, e devo dire che non me ne sono pentita perchè lo abbiamo spazzolato tutto.
La mia versione è senza cipolla perchè il mio lui è allergico, ma la ricetta originale la prevede.

VERSIONE ELISA: LIGHT

70/80 gr di riso a testa
1/2 bustine di zafferano (dipende se volete un gusto forte o appena accennato)
1 dado vegetale

Far bollire 1,5 L di acqua, mettere il dado vegetale e rimescolare finchè non si sarà sciolto, fino a formare un vero e proprio brodo.
In un'altra pentola, mettere il riso a saltare leggermente a crudo, quando comincerà a "soffriggere" aggiungere due mestoli di brodo e rimescolare; procedere in questo modo fino a metà cottura del riso; a questo punto rovesciamo il contenuto della bustina di zafferano sul mestolo con un pò di brodo e lo scaraventiamo sul riso che, rimescolando prenderà un bel colore giallo acceso. Continuare la cottura fino a che il riso non sarà al dente. A fine cottura dobbiamo assicurarci che il risotto sia asciutto.

A mio personale gusto e piacere, propongo di provare il piatto con una spolverata di noce moscata.

Bon Appetit!

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici, grazie per essere passati nel mio piccolo blog, se volete lasciatemi dei commenti e suggerimenti per migliorare sempre di più.
Grazie
Elisa